Fendinebbia per auto: come e quando vanno usati

Fendinebbia per auto: come e quando vanno usati

I fendinebbia per auto sono dei dispositivi estremamente diffusi nonostante non sia obbligatorio per norma di legge, averli montati. Questo perchè in caso di nebbia abbiamo dei fari  obbligatori posti sul retro del veicolo, i retronebbia, da utilizzare solo in caso di nebbia molto densa, neve o piogge intense. I fendinebbia sono invece un optional per la nostra automobile ma sono estremamente diffusi poiché molto utili. Si tratta di strumenti in grado di aumentare la visibilità in caso di pioggia, neve o foschia. Inoltre durante il giorno sono anche un’ottima alternativa all’uso degli anabbaglianti. Quest’ultima considerazione non vale invece in caso di nebbia fitta: il fascio di luce emesso dagli anabbaglianti, infatti, tende a rimbalzare sulle particelle acquose che formano la nebbia, riflettendosi e limitando la visibilità del guidatore. In una situazione simile è bene attivare i retronebbia ed utilizzare i fendinebbia, possibilmente abbinandoli alle luci di posizione. Attenzione: in condizioni nelle quali la visibilità non è ridotta, l’uso dei fendinebbia è vietato e punibile con sanzioni monetarie.

Nelle ore notturne possiamo utilizzare i fendinebbia unitamente agli anabbaglianti.

I fendinebbia sono considerati accessori perchè possono essere utilizzati solo nelle situazioni sopra elencate. Se infatti si decidesse di utilizzarli arbitrariamente anche in situazioni di buona visibilità, l’effetto del fascio di luce sarebbe pari a quello degli abbaglianti e e potrebbe recare disturbo alla guida di altri automobilisti che ci incrociano. Vanno sempre puntati verso il basso, in modo tale da illuminare poco sopra la superficie della strada e ai bordi della stessa, evitando così di incorrere in spiacevoli inconvenienti.

 

Articoli della stessa categoria: