Il principale dispositivo di sicurezza di un’automobile

Il principale dispositivo di sicurezza di un’automobile

A fissare lo specchietto retrovisore c’è un’ancora che lo fissa al parabrezza con uno speciale tipo di snodo chiamato snodo “girevole”. Questo particolare snodo è molto utile perché consente al guidatore di regolare lo specchio in base alla sua posizione di seduta che non è uguale per tutti. Al giorno d’oggi, i produttori producono specchi utilizzando lenti convesse invece del vetro semplice usato in precedenza. L’uso di lenti convesse ha sostanzialmente aumentato la capacità degli specchi di cogliere le immagini più distanti garantendo un ampliamento dei tempi d’azione e reazione al guidatore.

Specchietto retrovisore

Tuttavia, gli oggetti che vediamo nello specchietto retrovisore sono più vicini di quanto sembrino effettivamente. Pertanto, i produttori stampano un messaggio di avvertimento sullo specchietto retrovisore che indica “gli oggetti nello specchietto retrovisore sono più vicini di quanto appaiano”. Quindi, nel caso in cui vorreste staccarlo senza farci caso sappiate che è stato messo lì per evitare incidenti.

Tipi di specchietto retrovisore

Pensavate ce ne fosse solo uno? Invece no. Vediamo quali sono i tipi di specchietto retrovisore utilizzati comunemente dalle automobili moderne:

Specchi antiriflesso: sono anche noti come specchi “Giorno / Notte” e possono essere gestiti in due posizioni, una di giorno e una di notte: da qui il nome. A cosa serve?

Potrebbe ridurre considerevolmente il raggio di luce riflessa che penetra negli occhi del conducente. La loro forma a cuneo, ovvero una forma leggermente triangolare, che conferisce a questo tipo di specchio retrovisore questa proprietà.

Specchi dimmer automatici: questi sono il tipo di specchietto retrovisore (www.silux-auto.it) più moderno e tecnologicamente avanzato.

Articoli della stessa categoria: