Troy Bilt è pubblicizzata per pulire fino a 30 cm di neve

Troy Bilt è pubblicizzata per pulire fino a 30 cm di neve

Recensione del Troy Bilt Storm 2410

Ho avuto la possibilità di usare lo spazzaneve Troy Bilt Storm 2410 per diverse stagioni. Nel complesso, questa macchina a due fasi è solidamente costruita e funziona bene. La facilità d’uso è superata da altre configurazioni di controllo e motori più affidabili, ma per un’applicazione di base potrebbe essere una buona scelta per il prezzo.

Prezzi di Troy Bilt

Lo Troy Bilt Storm 2410 è vicino allo spazzaneve a due stadi più economico disponibile di un marchio collaudato e per il suo prezzo, la sua costruzione solida è impressionante. A circa $ 600, il 2410 condivide la stessa qualità complessiva di alcune macchine più costose. Ma manca di alcune raffinatezze e caratteristiche importanti che brillano davvero su modelli più costosi.

Lo spazzaneve Troy Bilt – alcune critiche

L’unico fronzolo sulla macchina è la funzione di avviamento elettrico. Tuttavia, il motore 208cc non è affatto difficile da avviare. Se lo è, qualcosa non va. Ciò rende difficoltoso il collegamento di una prolunga e l’innesto del motore di avviamento elettrico assordante. Non è altro che un peso extra sulla mia unità.

Lo Troy Bilt Storm 2410 ha un classico set-up di controllo dello spazzaneve a due fasi semovente. I comandi di propulsione sono costituiti da diverse velocità di avanzamento e due velocità di retromarcia. Una leva su una maniglia controlla la propulsione mentre l’altra innesta e disinnesta la trivella. E’ una piattaforma collaudata, ma include anche alcune delle carenze sperimentate e fallite di una configurazione di controllo di base.

Sono alto 1,78 metri e trovo piuttosto scomodo maneggiare le leve sulle maniglie per innestare la propulsione e le leve della trivella. Poi, dopo la depressione delle leve, la macchina si muove immediatamente, lasciandomi incespicare per riprendere il controllo se non prevedo la sua risposta. Quando sono necessarie svolte brusche bisogna fare più arresti e partenze, questo può diventare noioso. Anche il controllo della trasmissione a vite per lo scivolo è noioso. La manovella si trova piuttosto in basso e in avanti sulla macchina, lasciando che l’operatore si pieghi ogni volta che è necessario eseguire una regolazione. Di nuovo, una seccatura quando le svolte strette richiedono frequenti re-direzionamenti.

Articoli della stessa categoria: